Giugno 20, 2022

Dolore alla spalla sinistra: cosa fare?

  • Una sintomatologia varia, che può avere origine da diversi fattori.
  • Traumi articolari, artrite e artrosi: ecco le principali cause del dolore alla spalla sinistra.
  • Tendinite e borsite, due infiammazioni alle quali fare attenzione.
  • La capsulite adesiva e la tendinopatia sono due patologie insolite, ma che possono causare dolore.
  • Prima di passare alla terapia, è bene rivolgersi a uno specialista per una corretta diagnosi.
  • Postura corretta e stile di vita sano: un paio di consigli per attenuare il dolore.

Fastidio, indolenzimento e a volte anche formicolio. Il dolore alla spalla sinistra è un disturbo che può presentarsi sotto diverse forme. Nella maggioranza dei casi, si tratta della conseguenza di traumi o infiammazioni. È importante però andare a individuare correttamente la causa del fastidio, per poter agire in modo mirato.

Di cosa si tratta

Innanzitutto, è bene premettere che il dolore alla spalla sinistra non presenta specificità rispetto a quello alla controparte destra. La sintomatologia è molteplice. Essa può andare dal semplice fastidio alla totale impossibilità di muovere la spalla. Si tratta di manifestazioni che possono avere un’origine:

  • muscolare;
  • articolare;
  • tendinea, oppure riguardare legamenti o borse.

Spesso, la zona da cui parte il dolore può presentarsi gonfia, calda e arrossata. Inoltre, non è raro che, in concomitanza con il fastidio, sorgano anche formicolio e bruciore attorno all’area interessata. Il dolore che ha origine nella spalla sinistra tende a irradiarsi lungo tutto l'arto superiore, in direzione del collo e del torace.

Dolore alla spalla sinistra: cause più frequenti

Nonostante possano insorgere a partire da diversi fattori, la principale causa dei fastidi alla spalla sono i traumi articolari o peri-articolari. Lussazioni, fratture e distorsioni: sono questi i principali indiziati alla comparsa del dolore alla spalla sinistra. Ma non solo. Esso può dipendere anche dalla presenza di artrite, infiammazione delle articolazioni, o artrosi. Quest’ultima è un processo degenerativo e progressivo a carico della cartilagine di rivestimento della parte ossea, situata tra le articolazioni della spalla. Infine, il dolore alla spalla sinistra può sorgere in seguito a un semplice affaticamento muscolare. In questo caso, esso dovrebbe avere una durata limitata, e risolversi in poco tempo.

Tendinite e borsite

Non solo traumi o artrite. Tra le cause più frequenti di dolore alla spalla sinistra vanno considerate le infiammazioni a tendini e borse. Nello specifico, parliamo di:

  • tendinite, quando a gonfiarsi è un tendine;
  • borsite, ovvero l’infiammazione di una borsa. Questa piccola sacca di liquido sinoviale, posizionata al di sopra delle articolazioni. Nel caso della spalla, ad essere interessata è la cuffia dei rotatori. In questo caso, è frequente un dolore alla spalla sinistra e al braccio.

Tendinite e borsite si verificano solitamente in seguito all’infiammazione derivante da un danno o un sovraccarico alla spalla. Anche i cosiddetti micro-traumi ovvero sollecitazioni modeste ma ripetitive, come spolverare o scrivere in posizione scorretta, possono dare origine a problemi. Ogni qualvolta l’articolazione viene danneggiata, infatti, tendini e borse tendono a infiammarsi. Conseguentemente, viene a ridursi lo spazio di azione di muscoli e tendini, che restano intrappolati tra le ossa della spalla. In questo modo, essi si irritano sempre di più a ogni movimento, causando dolore.

Altre possibili cause

Il dolore alla spalla sinistra può verificarsi anche in caso di capsulite adesiva, nota anche con il nome di spalla congelata. Si tratta di una manifestazione in grado di ridurre la mobilità dell'articolazione, provocando dolore molto acuto. A volte, si arriva a una totale immobilità dell’arto. Un’altra causa in grado di provocare un grosso fastidio è la tendinopatia calcifica. Si tratta di un disturbo idiopatico acuto, autolimitante, che interessa comunemente i tendini della spalla. Infine, il dolore potrebbe essere di origine neurologica o cardiaca, oppure riguardare patologie autoimmuni. Per trovare una cura adeguata, è importante però andare a individuare con esattezza la fonte del dolore.

Dolore spalla sinistra: rimedi mirati solo dopo la diagnosi

Per stabilire la causa del dolore alla spalla sinistra è fondamentale rivolgersi a un medico. In seguito alla raccolta dei dati anamnestici, lo specialista eseguirà un esame obiettivo della spalla. Se la situazione dovesse risultare poco chiara, il medico potrebbe indicare indagini più approfondite, come: 

  • ecografie;
  • esami del sangue;
  • risonanze magnetiche. 

Una volta individuata la causa del dolore, lo specialista indicherà al paziente il rimedio migliore. Nella maggioranza dei casi, si tratta di traumi, lussazioni o altre problematiche di natura ortopedica. Nel caso, il fastidio verrà risolto tramite esercizi o terapie fisiche mirate. Nei casi più gravi che richiedono un prolungato periodo di cura, saranno necessarie  le infiltrazioni con Ossigeno/Ozono o farmaci, le manipolazioni e un successivo programma di riequilibrio posturale e infine un percorso per il rinforzo muscolare.  

Alcuni semplici dritte possono aiutare

Oltre al medico specialista, che dev’essere la prima figura consultata in caso di dolore, esistono alcune buone pratiche che possono aiutare. Tra queste ricordiamo:

  • l’importanza del mantenere una buona postura;
  • quando è presente un'infiammazione, applicare immediatamente degli impacchi di ghiaccio;
  • evitare di sovraccaricare la spalla con pesi eccessivi.

Infine, l’ultimo consiglio è quello di cercare di mantenere uno stile di vita quanto più possibile sano. Ciò significa evitare di prendere peso, mantenendosi in salute tramite l’attività fisica. Nel caso di dolore alla spalla sinistre, alcune discipline, come lo yoga o il Pilates possono essere molto utili alla causa.

Articoli correlati

Dolore alle spalle e al collo: ecco i sintomi della cervicobrachialgia

La cervicobrachialgia è una condizione che causa debilitante dolore a collo e braccia. Dai sintomi al trattamento, ecco tutto ciò che c’è da sapere.

Riabilitazione post ictus: esercizi utili e cosa non fare

La riabilitazione neuromotoria aiuta i pazienti a migliorare le capacità compromesse dall’ictus per raggiungere la massima autonomia possibile.

Come si cura il morbo di Parkinson: sintomi iniziali e finali

È tra le malattie neurodegenerative più diffuse. Ecco come si manifesta e progredisce il Parkinson, per il quale è utile una combinazione di terapie.

LabofMove Srl - Via Bozzini, 2 - 37135 Verona ITALY 
P.IVA 04623680230 - REA VR - 435964
Cellulare: + 39 371 413 3252
Created by Hassel.
chevron-downmenu-circlecross-circle