dolori cervicali illustrazione

DOLORI
CERVICALI

Troppe ore seduti davanti ad un computer, tenere il capo chino su un dispositivo mobile: ecco alcune delle cause che aumentano l’incidenza dei dolori cervicali. Recenti studi attestano infatti che l’uso smodato di smartphone o tablet costringe ad una posizione in flessione, determinando un notevole aumento del lavoro muscolare. Accade, infatti, che il peso della testa dai normali 5 chilogrammi si tramuti in uno sforzo di 20-30 chili, a seconda del grado di flessione del capo.

I dolori cervicali coinvolgono la parte anatomica del collo che si compone di sette vertebre, definite “cervicali”, di legamenti, muscoli, tendini e strutture nervose.

La funzione del collo è sorreggere il cranio e, se questo viene messo a dura prova attraverso un sovraccarico funzionale, un trauma o una postura scorretta, causa dolore.

Tutte queste condizioni incidono sulla muscolatura del collo, sui legamenti e quindi sulle vertebre con conseguente tensione, contrattura, stiramenti e distorsioni che causano stress e malessere.

Tuttavia, l’origine dei dolori cervicali, non è riconducibile soltanto a sedentarietà e postura scorretta. Le cause possono essere legate a patologie degenerative o infiammazioni derivanti da altre malattie. A questo proposito è bene condurre un’indagine accurata per comprendere la situazione e attivare un percorso terapeutico personalizzato.
Scopri cause e rimedi per i tuoi dolori cervicali!

Sintomi

I dolori cervicali:

  • Possono essere di lieve entità oppure molto intensi;
  • Interessare un punto preciso del collo o un’area più ampia;
  • Insorgere gradualmente senza una causa apparente
  • Svilupparsi dopo un trauma
  • Comparire in modo improvviso
  • Durare pochi giorni, diverse settimane o prolungarsi nel tempo

TRATTAMENTO dei dolori cervicali

La corretta posizione della testa è alla base della nostra verticalità e di una postura uniforme, poiché coinvolge due organi di senso fondamentali: la vista e l’organo dell’equilibrio posto nell’orecchio interno.

Mantenere il capo in una posizione corretta consente ai riflessi visuo-propriocettivi e vestibolari di essere performanti. Oltre ovviamente ad evitare un sovraccarico funzionale del collo. Lo stesso accade anche da seduti. A tal proposito, è importante che il bacino non assuma una posizione sbagliata poiché questa si ripercuoterà su tutta la colonna vertebrale e i distretti più colpiti saranno la zona lombare e cervicale. In presenza di dolori cervicali è necessario condurre un'indagine il più possibile dettagliata che contempli, se richiesto, esami strumentali per escludere patologie diverse rispetto alla sola posizione scorretta. Inoltre, è necessario comprendere il motivo di questa cattiva abitudine e costruire un percorso terapeutico che aiuti a contrastarla e che restituisca un benessere globale al paziente.

Lab of Move propone trattamenti specifici contro i dolori cervicali, contattaci! 

    Acconsento al Trattamento della Privacy*

    LabofMove Srl - Via Bozzini, 2 - 37135 Verona ITALY 
    P.IVA 04623680230 - REA VR - 435964
    Cellulare: + 39 371 413 3252
    Created by Hassel.
    chevron-downmenu-circlecross-circle