Giugno 17, 2022

L’importanza del movimento per prevenire le cadute

  • Può capitare a tutte le età di cadere, ma occhio ai fattori scatenanti.
  • In casa, in strada, sui mezzi pubblici, all’ospedale: i luoghi dove si cade più spesso.
  • Possono esservi dei disturbi fisici di varia natura all’origine delle cadute.
  • Gli esercizi fisici, praticati con regolarità, sono utili per prevenire le cadute.
  • Lavorare sull’equilibrio passa anche per alcuni accorgimenti pratici.

Attenzione: pericolo caduta

Quante volte da bambini siamo scivolati, ruzzolati o finiti distesi a terra. Forse abbiamo pianto e dopo qualche minuto ci siamo rimessi a giocare. Forse il dolore era così forte che i nostri genitori hanno dovuto richiedere l’intervento del medico per la gravità della situazione. Crescendo, abbiamo scoperto che cadere non è qualcosa di inusuale. I pericoli fuori e dentro casa sono tanti e, con l’età, subentrano dei disturbi che possono favorire le cadute. Molti anziani, purtroppo, lo sanno bene.

Contusioni, ferite superficiali, ematomi, slogature, fratture, tagli profondi, traumi, danni a organi e persino la morte accidentale sono le conseguenze tipiche. Prevenire le cadute, tuttavia, è possibile non solo evitando alcuni fattori di rischio, come quelli legati all’ambiente domestico, ma anche praticando una regolare attività fisica. Ricordandoci che è grazie al movimento su superfici diverse, come in mezzo alla natura, che attiviamo il nostro “computer di bordo”, il sistema propriocettivo-posturale, che mantiene la stabilità delle articolazioni. Ecco perché non va mai sottovalutata l’importanza del movimento.

Dove avvengono le cadute

Siamo portati a considerare la nostra abitazione come il luogo più sicuro. Per questo tendiamo a muoverci con disinvoltura, incuranti dei tanti pericoli che, invece, possono nascondersi. Pensiamo al pavimento scivoloso, ai tappeti, ai cavi elettrici volanti, ai gradini alti, alla scarsa illuminazione o alla tendenza di certe persone a muoversi al buio. In assoluto, la cucina e il bagno sono considerati i luoghi più rischiosi per le cadute.

Non va meglio fuori casa. Marciapiedi e pavimentazione stradale in cattivo stato, buche, mezzi pubblici che frenano all’improvviso e scale mobili accrescono il rischio di inciampare, impigliarsi o perdere l’equilibrio.

Anche l’ospedale può essere fonte di cadute a causa dei pavimenti scivolosi, dei letti troppo alti o dell’ambiente sconosciuto.

Le cause dipendenti dalla persona

Ciononostante, le cadute possono essere dovute del tutto o in parte alle condizioni fisiche della persona. Le cause possono essere addebitate a problemi di:

  • equilibrio o deambulazione;
  • sistema propriocettivo-posturale;
  • visione;
  • sensibilità dei piedi;
  • forza muscolare;
  • pressione arteriosa;
  • battito cardiaco.

Possono concorrere un’alimentazione non salutare, la scarsa idratazione, l’assunzione di farmaci, calzature inadatte e un vestiario che limita i movimenti. Se la persona, inoltre, tende a cadere spesso, seppure in maniera accidentale, è probabile che dietro vi siano fattori scatenanti che vanno individuati.

Se di norma, prima di cadere, le persone non riscontrano sintomi, in caso di disturbi o disfunzioni possono avvertire vertigini, palpitazioni o un senso di stordimento.

L'importanza del movimento e i suoi benefici

Ridurre il rischio di cadere passa per l’importanza del movimento. L’attività fisica è un toccasana purché calibrata sulle esigenze della singola persona. I programmi di allenamento possono prevedere esercizi di resistenza per rafforzare i muscoli delle gambe e migliorare la stabilità durante la deambulazione. Gli esercizi di bilanciamento, come stare in piedi su una gamba sola, aiutano invece a potenziare l’equilibrio ed il sistema posturale.

Gli anziani possono aver bisogno di ausili per camminare, come il deambulatore o il bastone, che vanno adattati alle loro caratteristiche. Apprendere da esperti come muoversi in questi casi è pertanto essenziale.

L'importanza del movimento fisico vale anche per imparare a sollevare e spostare i pesi, chinarsi e allungarsi, appoggiarsi e reggersi, passare dalla posizione sdraiata a quella seduta e in piedi.

Le misure da adottare per prevenire le cadute

Sottolineata l'importanza del movimento per la salute, vediamo anche altri consigli pratici su come prevenire le cadute. Ecco alcuni accorgimenti utili per imparare a gestire in sicurezza situazioni potenzialmente pericolose:

  • sottoporsi a controlli periodici della vista;
  • sottoporsi a controlli del sistema posturale;
  • adeguare la luminosità degli ambienti di casa;
  • prediligere una dieta con un giusto apporto di calcio e vitamina D per rinforzare l’apparato muscolare;
  • dotare il bagno di maniglioni di sostegno e di tappetini di gomma;
  • evitare l’uso di scale pieghevoli o sgabelli instabili;
  • prestare attenzione ai possibili ostacoli presenti a terra, come i giocattoli lasciati dai bambini.

È bene, inoltre, scendere dai mezzi pubblici solo quando sono completamente fermi, nonché fare attenzione quando si salta giù dal marciapiede.Infine, è meglio ricorrere alle borse della spesa con ruote, anziché a quelle tradizionali, per evitare che, con il peso, il corpo assuma una posizione asimmetrica e perda l’equilibrio.

Articoli correlati

Quanto deve essere l’ossigeno nel sangue: livello di saturazione ossigeno ottimale

Esploriamo il ruolo della saturazione di ossigeno nel sangue, i metodi di misurazione e i rischi per la salute associati a livelli non ottimali.

Cervicalgia acuta: sintomi e terapia

Verrebbe da considerarlo un normale “male al collo”. Ma se dietro a questo dolore, intenso quanto momentaneo, si celasse un problema più importante?

Esercizi per cifosi dorsale: ecco come correggerla

Guida al trattamento della cifosi dorsale: esercizi mirati per una colonna vertebrale sana e una postura corretta.

LabofMove Srl - Via Bozzini, 2 - 37135 Verona ITALY 
P.IVA 04623680230 - REA VR - 435964
Cellulare: + 39 371 413 3252
Created by Hassel.
chevron-downmenu-circlecross-circle