Marzo 28, 2022

L’importanza dell’equilibrio nel movimento

  • È grazie all’equilibrio che possiamo adattare ogni nostro movimento.
  • Il baricentro cambia grazie ai recettori che elaborano gli stimoli interni ed esterni al corpo.
  • Capogiri e vertigini sono i disturbi dell’equilibrio più comuni.
  • L’equilibrio è fondamentale nello sport per migliorare le prestazioni ed evitare traumi.
  • Allenare l’equilibrio è un’importante forma di prevenzione e cura.

Stabile o instabile? È questione di equilibrio

Vi siete mai chiesti come fa il nostro corpo a reagire con velocità ai minimi spostamenti? E ad adattarsi alle varie posizioni, senza che ci dobbiamo concentrare? Il merito è dell’equilibrio che raggiungiamo attraverso il sistema posturale. È proprio quest’ultimo, che, una volta elaborati gli stimoli che gli giungono, ci permette di muoverci o di restare in piedi con sicurezza.
Il sistema posturale si sviluppa gradualmente nei primissimi anni di vita, ma con l’avanzare dell’età rischia di diventare instabile e di provocare cadute. La buona notizia, però, è che l’equilibrio ed i riflessi propriocettivo-posturali possono essere allenati grazie alla riprogrammazione posturale. Così facendo, il corretto funzionamento dei recettori sensoriali viene ripristinato e l’equilibrio può “tornare in salute”.  

Occorre prestare occhio e orecchio

“Cerco un centro di gravità permanente”, recita una nota canzone. Ed è quello che fa costantemente anche il nostro corpo. Il baricentro cambia, infatti, in funzione dei movimenti che compiamo. Movimenti dettati da forze interne, ossia di tipo muscolare e osteo-articolare, ed esterne, come la forza di gravità o una spinta. Tutti questi stimoli vengono raccolti ed elaborati da recettori di tipo:

  • visivo, cioè l’occhio;
  • vestibolare, ossia l’orecchio interno, che fornisce informazioni al sistema nervoso centrale sulla posizione della testa;
  • propriocettivo, che invece leggono lo stato in cui si trovano muscoli, articolazioni e tendini in ogni momento.

L’insieme di queste informazioni consente di correggere e modificare i movimenti. In questo modo, il baricentro si mantiene dentro l’area di appoggio dei piedi e fa sì che non cadiamo. In breve, favorisce l’equilibrio in condizioni statiche (quando siamo fermi), dinamiche (quando ci muoviamo), in volo (quando dobbiamo recuperare il corretto assetto).

Quella strana sensazione di barcollamento

Quando i recettori preposti al controllo del nostro equilibrio non funzionano bene o non interagiscono efficacemente tra loro, possono verificarsi dei disturbi. I più comuni sono:

  • capogiri;
  • vertigini;
  • labirintite;
  • disfunzioni a carico della muscolatura cervicale o degli arti inferiori.

In linea generale, si ha la sensazione di sentirsi su una giostra, vale a dire che tutto intorno a noi gira, e si cammina con molta incertezza.
Individuare l’origine di questi sintomi è fondamentale per impostare il percorso terapeutico più adeguato. Quest’ultimo può prevedere una riabilitazione di tipo posturale, propriocettiva o vestibolare comprendente anche esercizi per migliorare l’equilibrio.
Inoltre, va ricordato che è importante condurre uno stile di vita quanto più sano possibile perché da questo dipendono parametri spesso dati per scontati. Tra questi: la giusta respirazione, la corretta circolazione sanguigna e linfatica, la buona ossigenazione di tessuti e cellule.

L’importanza della propriocezione e dell’equilibrio nello sport

Lo sport non è sinonimo solo di forza e velocità, ma anche di equilibrio, coordinazione, propriocezione e postura. A risentirne, altrimenti, è la prestazione. Un disallineamento, anche minimo, può compromettere l’atto sportivo, che si tratti di calciare un pallone, mantenersi in equilibrio sulla bici, eseguire uno slalom sugli sci o prendere la mira in una partita a basket.
Allenare la postura risulta, quindi, fondamentale per migliorare l’efficacia del movimento. E non solo: evita l’insorgenza di traumi o lesioni da sovraccarico. Questi ultimi possono interessare la colonna vertebrale, le articolazioni, i muscoli, i tendini o le cartilagini.
Determina una riduzione di dispendio di energie essendoci minori attriti ed un movimento più fluido del corpo. Accrescere le proprie capacità di coordinazione, flessibilità, stabilità e mobilità significa prevenire eventuali danni e lavorare sul benessere di corpo e mente. Che per uno sportivo sono obiettivi da tenere ben presenti per riuscire a migliorare le performance.

Come allenare l’equilibrio

Indipendentemente dal fatto che si pratichi un’attività sportiva o meno, gli esercizi per allenare la propriocezione e postura sono utili a tutti. Sia come forma di prevenzione sia di cura, previo consiglio dello specialista.
Gli esercizi si basano su movimenti ripetuti eseguiti da seduti o in piedi, da fermi o in movimento. Con svariate finalità:

  • combinare il movimento di occhi, testa e corpo per prevenire i capogiri;
  • creare condizioni di squilibrio per far percepire i cambi di pressione nei diversi punti della pianta del piede (di qui l’utilizzo di appoggi instabili, come tavolette oscillanti, dischi, cuscini o palloni);
  • rafforzare la muscolatura;
  • stimolare i riflessi propriocettivi;
  • lavorare su postura, dinamicità e forza.

Imparando a controllare le reazioni del proprio corpo rispetto allo spazio circostante si potranno evitare le conseguenze di situazioni rischiose, come le cadute.

Articoli correlati

Quanto deve essere l’ossigeno nel sangue: livello di saturazione ossigeno ottimale

Esploriamo il ruolo della saturazione di ossigeno nel sangue, i metodi di misurazione e i rischi per la salute associati a livelli non ottimali.

Cervicalgia acuta: sintomi e terapia

Verrebbe da considerarlo un normale “male al collo”. Ma se dietro a questo dolore, intenso quanto momentaneo, si celasse un problema più importante?

Esercizi per cifosi dorsale: ecco come correggerla

Guida al trattamento della cifosi dorsale: esercizi mirati per una colonna vertebrale sana e una postura corretta.

LabofMove Srl - Via Bozzini, 2 - 37135 Verona ITALY 
P.IVA 04623680230 - REA VR - 435964
Cellulare: + 39 371 413 3252
Created by Hassel.
chevron-downmenu-circlecross-circle