Maggio 18, 2022

Prendersi cura di sé: tutti i benefici del movimento

  • Movimento e attività fisica: la garanzia per una vita sana.
  • Camminare, andare in bicicletta e svolgere lavori domestici: anche quest’ultima  è considerata un’attività fisica.
  • Ridurre la pressione arteriosa, diminuire il livello di colesterolo cattivo, migliorare la funzione digestiva: ecco alcuni benefici del movimento.
  • Attività fisica e movimento sono validi alleati nella prevenzione di numerose patologie croniche.
  • L’Organizzazione mondiale della sanità consiglia almeno 75 minuti di attività fisica alla settimana.

Migliorare il benessere psicofisico: con il movimento si può

Che l’attività fisica giovi alla salute del nostro organismo è una questione ormai assodata. E i benefici si vedono a ogni età. Partendo dagli adolescenti, per cui l’attività fisica è fondamentale per un'adeguata crescita del corpo e della mente. Nell’adulto, invece, è essenziale per la prevenzione di alcune delle malattie croniche più diffuse. Allo stesso modo, aiuta gli anziani a conservare il benessere e a vivere meglio. Praticare attività motoria in modo regolare aiuta, insomma, a migliorare lo stato di benessere generale. A ogni età. Ottimizzando non solo la salute fisica, ma anche quella psichica. Una garanzia, quindi, per prendersi cura di sé. 

Attività fisica VS sedentarietà

Come anticipato, il movimento è un cardine nella salute della persona, in ogni fase della vita, poiché ricordiamolo che ci siamo selezionati nei millenni come animali in movimento: siamo “nati per correre”! Così dice Daniel Lieberman noto antropologo della Harvard University.  Tuttavia, il concetto di attività fisica è molto più ampio di quanto non sembri. L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce attività fisica “ogni movimento che comporti un dispendio energetico superiore a quello delle condizioni di riposo”. Pertanto, in questa definizione non rientrano solo le attività sportive, ma anche tutti i movimenti che caratterizzano la quotidianità. Camminare, andare in bicicletta o svolgere lavori domestici ne sono un esempio.
Al contrario, uno stile di vita sedentario non è naturale, né tantomeno normale per l'essere umano. È, anzi, responsabile di una vera e propria riduzione dello stato di salute, costituendo un fattore di rischio per alcune patologie. Ad ogni età e in ogni fase della vita, quindi, svolgere attività fisica con regolarità significa fare una scelta per prendersi cura di sé.

I benefici del movimento per il nostro organismo

Tenersi attivi tutti i giorni è il modo migliore per mantenere uno stato di benessere generale. Eppure, ancora oggi, prendersi cura di sé è spesso complicato. Da un lato c’è il tempo che scarseggia, dall’altro la pigrizia che abbonda. Tuttavia, introdurre nella nostra quotidianità una giusta dose di movimento, consente all’organismo di usufruire di notevoli benefici. Primo tra tutti, il miglioramento delle prestazioni cardiache e della funzione respiratoria. L’esercizio fisico consente, infatti, all’apparato cardiovascolare di apportare una quantità maggiore di ossigeno all’organismo. Aumentando, allo stesso tempo, il volume di ossigeno che i polmoni riescono ad assorbire. Ma i vantaggi per il corpo non finiscono qui. Il movimento, infatti:

  • riduce la pressione arteriosa;
  • diminuisce i livelli di lipoproteine a bassa densità (il cosiddetto colesterolo cattivo);
  • migliora la funzione digestiva e la regolazione del ritmo intestinale;
  • contribuisce al mantenimento delle funzioni cognitive e alla riduzione del rischio di depressione.

L’attività fisica ha, inoltre un ruolo determinante nel ridurre stress e ansia. Consente, di fatto, di aumentare il livello di endorfine. Si tratta di sostanze che inducono un senso di benessere nel nostro organismo, migliorando, di conseguenza, il tono dell’umore e il grado di energia. 

Il ruolo dell’attività fisica nella prevenzione

L’attività motoria si dimostra una valida alleata anche a livello di prevenzione, favorendo la longevità oltre a una maggior qualità di vita. Un robusto corpus di studi scientifici lo certifica. Prendersi cura di sé e del proprio organismo attraverso il movimento consente di:

  • ridurre la frequenza di malattie come quelle metaboliche, cardiovascolari e l’ipertensione arteriosa;
  • contribuisce alla prevenzione di alcune forme di tumore come cancro al seno, alla prostata e al colon;
  • migliorare la mineralizzazione ossea, contribuendo alla prevenzione di osteoporosi.

Le attività aerobiche e quelle in cui viene applicata la forza, inoltre, sono importanti anche per il trattamento del diabete. In particolare, un regolare esercizio fisico aerobico è un potente mezzo terapeutico nell’ambito del trattamento del diabete di tipo 2. Consente, infatti, di abbassare la glicemia tramite l’aumento del consumo muscolare di glucosio.

Come prendersi cura di sé attraverso il movimento

I benefici del movimento sono noti fin dall’antichità. Lo sosteneva, a suo tempo, già Ippocrate. “Tutte le parti del corpo che hanno una funzione, se usate con moderazione ed esercitate nell’attività alla quale sono deputate, diventano più sane e invecchieranno più lentamente. Se, invece, lasciate inattive, diventeranno facili ad ammalarsi ed invecchieranno precocemente”.
Una conferma arriva dall’OMS che, attraverso le Linee guida sull’attività fisica e il comportamento sedentario¹, sottolinea l'importanza dell’attività aerobica e del potenziamento muscolare. Prendersi cura di sé, quindi, è un’attività altamente consigliata. Si parla, nello specifico, di un minimo di 150 minuti alla settimana di attività aerobica moderata. Oppure, in alternativa, di almeno 75 minuti in modalità vigorosa. Ciclismo, corsa e nuoto sono solo alcune delle attività da prendere in considerazione per accrescere il proprio benessere psicofisico.

NOTE
¹ https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7719906/

Articoli correlati

Quanto deve essere l’ossigeno nel sangue: livello di saturazione ossigeno ottimale

Esploriamo il ruolo della saturazione di ossigeno nel sangue, i metodi di misurazione e i rischi per la salute associati a livelli non ottimali.

Cervicalgia acuta: sintomi e terapia

Verrebbe da considerarlo un normale “male al collo”. Ma se dietro a questo dolore, intenso quanto momentaneo, si celasse un problema più importante?

Esercizi per cifosi dorsale: ecco come correggerla

Guida al trattamento della cifosi dorsale: esercizi mirati per una colonna vertebrale sana e una postura corretta.

LabofMove Srl - Via Bozzini, 2 - 37135 Verona ITALY 
P.IVA 04623680230 - REA VR - 435964
Cellulare: + 39 371 413 3252
Created by Hassel.
chevron-downmenu-circlecross-circle