scoliosi illustrazione

SCOLIOSI

La scoliosi è una deformità della colonna vertebrale già conosciuta e studiata nell'antichità. Attualmente ne soffre il 3% della popolazione mondiale e le sue cause possono essere molteplici. Per il 65% si definisce “idiopatica”, ovvero che non se ne conosce la causa, per il 15% può essere congenita - cioè che si manifesta dalla nascita- oppure per il 10% dei casi può avere origine da una patologia neuromuscolare.
Nonostante gli innumerevoli studi la sua origine, per la maggior parte dei casi, non è nota; tra le ipotesi è da prendere in considerazione anche la sfera psico-emozionale.

Qual è la cura per la scoliosi?

Per comprendere al meglio come intervenire è necessario che sia uno specialista a condurre un’indagine clinica approfondita, non solo attraverso esami strumentali come le radiografie o particolari TAC che ricostruiscono la tridimensionalità della colonna – esami comunque non diffusi, che peraltro tengono conto solo della componente biomeccanico-scheletrica - sono invece fondamentali valutazioni di tipo funzionale globale (test di movimento e propriocezione) per riuscire a comprendere anche il livello di gravità e poi stabilire il percorso terapico più adeguato.

In base a dove è localizzata lungo la colonna vertebrale, si definisce:
- Scoliosi lombare
- Scoliosi dorso - lombare
- Scoliosi dorsale
- Scoliosi cervico - dorsale
Può presentarsi a curva singola o a più curve o cosiddetta ad S Italica.

È necessario condurre un’indagine tempestiva soprattutto quando comincia a manifestarsi nei più giovani poiché, se trascurata nel tempo e con la crescita, potrebbe peggiorare e compromettere l’allineamento di tutta la colonna vertebrale. A differenza di quanto si crede, la scoliosi tende a modificarsi con il passare degli anni, così come le altre strutture scheletriche. Inoltre, può raggiungere dei picchi evolutivi con la pubertà, con le gravidanze con la menopausa.
CONTATTA LAB OF MOVE PER GINNASTICA POSTURALE CONTRO LA SCOLIOSI

I SINTOMI

La scoliosi non è dolorosa e si presenta con segni clinici che variano da persona a persona:

  • Altezza diversa delle spalle o dei fianchi;
  • Un’anca prominente;
  • L’inclinazione del corpo o del bacino;
  • Diversa lunghezza degli arti;
  • Posizione del capo decentrata rispetto al busto e al bacino.

RIMEDI ALLA SCOLIOSI

Una diagnosi accurata determina il percorso terapeutico necessario a garantire un benessere della colonna vertebrale. La gravità e le cause della scoliosi, quindi, restituiranno allo specialista le terapie necessarie.

Il primo passo da compiere è definire se si tratta di una scoliosi primaria o adattativa (secondaria) ovvero legata ad una differenza di postura del bacino e/o degli arti inferiori. In questo caso si renderà necessario adottare una terapia posturale o biomeccanica o con ortesi plantari (dispositivo medico non invasivo) per modificarne la causa, ovvero lo scompenso della base di appoggio della colonna come il sacro e il bacino.

In ogni caso c’è sempre un coinvolgimento del sistema posturale anche nelle curve primarie idiopatiche; pertanto il cardine del percorso terapeutico partirà sempre dal riequilibrio posturale. A seguire si valuterà lo schema motorio, ovvero la sequenza di movimenti che utilizziamo quando ci spostiamo, attraverso degli esercizi mirati o delle attività motorie/sportive. Nei casi di scoliosi più gravi occorrerà abbinare anche l’uso di corsetti ortopedici su misura. Nei casi più eclatanti anche la chirurgia abbinata ad un buon programma di riequilibrio posturale e funzionale potrà essere di aiuto per ritrovare la propria espressione di miglior equilibrio e movimento.

CONTATTACI PER CAPIRE COME CURARE LA SCOLIOSI!

    Acconsento al Trattamento della Privacy*

    LabofMove Srl - Via Bozzini, 2 - 37135 Verona ITALY 
    P.IVA 04623680230 - REA VR - 435964
    Cellulare: + 39 371 413 3252
    Created by Hassel.
    chevron-downmenu-circlecross-circle