Maggio 20, 2022

Sintomi cefalea tensiva da postura

  • La cefalea tensiva è il tipo di mal di testa più diffuso.
  • Posture errate possono innescare delle tensioni a livello cervicale che si estendono alla testa.
  • Non solo stress: tra le cause della cefalea tensiva vi sono anche i disturbi del sonno e gli squilibri ormonali.
  • La cefalea tensiva provoca un dolore lieve o moderato.
  • Come curarla: servono esercizi mirati per i muscoli, la postura e la respirazione.

Quei ritmi serrati che ci fanno venire il mal di testa

Il telefono che squilla, le mail a cui rispondere, i mille impegni da rispettare tra lavoro e famiglia. Viviamo una vita così frenetica che lo stress e le tensioni sono diventati, nostro malgrado, dei compagni di viaggio. Risultato: conviviamo spesso con disturbi che condizionano anche il nostro tempo libero. Uno di questi è la cefalea tensiva, la forma di mal di testa più comune. Quella che, per molti, assomiglia a una sorta di cerchio che stringe il capo.

Le cause di questo tipo di cefalea possono essere svariate e, tra queste, spicca anche la postura scorretta. A essere sollecitati, infatti, sono i muscoli del tratto cervicale della colonna vertebrale che, infiammandosi, arrivano ad affliggere collo e testa. Per questa sua caratteristica, un tempo era più frequente definirla come cefalea muscolo tensiva.

Se il dolore dipende dalla postura

Trascorriamo lunghe ore davanti al computer o con lo smartphone alla mano. Senza accorgercene, assumiamo delle posizioni scorrette che finiscono per irrigidire il tratto cervicale e causare la cefalea tensiva da postura.

La tendenza a chiudere in avanti le spalle, infatti, aumenta la tensione del muscolo trapezio. Quest’ultimo, trovandosi a livello della nuca, si allaccia alle fasce muscolari che avvolgono il cranio. La contrattura, di conseguenza, arriva a estendersi anche a queste zone e a provocare la cefalea tensiva.

Non solo: protendere in avanti il capo porta a comprimere le prime tre vertebre cervicali, generando un’infiammazione che può produrre dolore alla testa.

Come se non bastasse, possono giocare un brutto scherzo anche gli stati emotivi che stiamo vivendo. Ansia, stress e un carattere introverso possono aumentare la tensione muscolare tra il collo e le spalle. Tradotto, ci si chiude in avanti e il respiro si fa più corto. Le emozioni perlopiù hanno poi un’azione diretta nell’aumentare “il tono posturale” ovvero lo stato di contrazione del muscolo anche a riposo, per mantenere una certa posizione; ansia ed emozioni intense o mal gestite, possono influenzare quindi la tensione dei muscoli che controllano la postura del capo e delle spalle in particolare.

Altre cause e sintomi della cefalea tensiva

La postura sbagliata, correlata allo stress fisico e mentale, non è la sola causa scatenante. I fattori che possono incidere sono anche:

  • i disturbi del sonno, dettati sia da preoccupazioni di varia natura sia da un’alterazione del regolare ciclo sonno-veglia;
  • il bruxismo, ossia il digrignare dei denti tipico della notte, che genera una continua tensione dell’articolazione temporo-mandibolare;
  • l’affaticamento degli occhi, dovuto alle sollecitazioni della muscolatura che sovraintende alla convergenza oculare;
  • gli squilibri ormonali;
  • la depressione o altri disturbi psichici.

Il dolore che ne deriva interessa, di norma, entrambi i lati della testa. Parte dalla nuca e si estende alla fronte e alle tempie, ma è lieve o moderato, tanto da non impedire il normale svolgimento delle attività quotidiane.

Rispetto ad altri tipi di mal di testa, i sintomi della cefalea tensiva non sono associati a nausea e avversione alla luce, agli odori o ai rumori.

Migliorare la postura per dire basta alla cefalea tensiva

I casi di cefalea tensiva possono avere una durata variabile e soggettiva. Le forme episodiche vanno da pochi minuti a sette giorni, mentre la cefalea tensiva cronica può protrarsi per lunghi periodi. In queste situazioni, il parere di uno specialista è utile a identificare l’origine del disturbo e a definire il tipo di terapia da seguire.

I rimedi per la cefalea tensiva, infatti, possono non essere solo di tipo farmacologico. Il trattamento per la cefalea tensiva da postura prevede, piuttosto, esercizi mirati:

  • al potenziamento e all’allungamento dei muscoli;
  • alla correzione delle posizioni scorrette;
  • al miglioramento della respirazione.

Scoprire come spostare e mantenere in posizione adeguata il capo, il collo, le spalle e la schiena, nonché imparare a respirare con il diaframma, sono passi essenziali per trovare sollievo dalla cefalea tensiva.

Articoli correlati

Quanto deve essere l’ossigeno nel sangue: livello di saturazione ossigeno ottimale

Esploriamo il ruolo della saturazione di ossigeno nel sangue, i metodi di misurazione e i rischi per la salute associati a livelli non ottimali.

Cervicalgia acuta: sintomi e terapia

Verrebbe da considerarlo un normale “male al collo”. Ma se dietro a questo dolore, intenso quanto momentaneo, si celasse un problema più importante?

Esercizi per cifosi dorsale: ecco come correggerla

Guida al trattamento della cifosi dorsale: esercizi mirati per una colonna vertebrale sana e una postura corretta.

LabofMove Srl - Via Bozzini, 2 - 37135 Verona ITALY 
P.IVA 04623680230 - REA VR - 435964
Cellulare: + 39 371 413 3252
Created by Hassel.
chevron-downmenu-circlecross-circle